facebook google plus twitter ../contattaci

I tubi per la fotografia macro

Approfondimento, fotografie ed esempi sui risultati che potete ottenere utilizzando i tubi per le macro.

Dopo averli acquistati, vi presento un'analisi sui tubi per le macro. Quando ho cercato di informarmi per valutare se comprare o no questi tubi ho notato che non è facile trovare un sito che ne parli in pratica. Esistono decine di forum con pareri, esempi, ma non mi pare di aver mai visto un approfondimento, con foto reali di quello che fanno, quindi ho deciso di scriverlo io.

Tubi macro phottix.

Chiunque voglia avvicinarsi al mondo della fotografia macro dovrebbe essere a conoscenza del fatto che esistono diverse vie: La prima è un obiettivo macro, la seconda è l'ottica attaccata al contrario, la terza sono i tubi per le macro (oppure i moltiplicatori o il soffietto).
Per quanto riguarda l'ottica macro c'è poco da dire: un'ottica si può chiamare macro quando raggiunge il rapporto di ingrandimento di 1:1.
Avere un ingrandimento di 1:1 significa che deve essere possibile fotografare un oggetto grande come il nostro sensore a schermo pieno, mi spiego meglio: Una pellicola è grande 35 millimetri, un'ottica macro ci deve permettere di fotografare un oggetto grande 35 millimetri a pieno schermo. Ovviamente nel caso di fotocamere digitali il ragionamento è lo stesso, ma si parla di dimensione del sensore.
Alcune persone non vogliono o non possono investire in una ottica macro, per questo cercano soluzioni alternative.
Una di queste soluzioni sono i tubi macro, che sono dei veri e propri tubi senza lenti che ci permettono di allontanare l'obiettivo dal sensore, ottenedo una drastica riduzione della distanza di messa a fuoco. Esistono diversi tubi in commercio

I più economici non permettono di regolare il diaframma e impediscono di usare l'autofocus perchè non hanno i contatti elettrici fra il corpo macchina e l'obiettivo, i più costosi sono dotati di questi contatti e permettono tutte le normali operazioni.
Per quel che ho potuto vedere esistono tre aziende che producono tubi per le macro con i contatti:
- Tubi macro della Canon/Nikon/ecc..: Costano molto e vengono prodotti con la baionetta in metallo.
- Phottix: Hanno un costo medio (poco più di un centinaio di euro), hanno i contatti, ma sono completamente in plastica.
- Tubi macro della Kenko: Costano poco meno di duecento euro, hanno la baionetta in metallo e i contatti.

Per una questione di soldi mi sono comprato i tubi della Phottix, se volete montare ottiche molto pesanti forse sarebbe meglio prendere i tubi Kenko o gli originali, che sono almeno in parte in metallo. Nel caso in cui prenderete i compatibili porterete a casa tre tubi di diverse misure, 13mm, 21mm e 31mm, ovviamente è possibile unirli insieme per raggiungere lunghezze maggiori.

miniatura Esistono alcuni grossi difetti nella fotografia macro con i tubi:
- Perderete un po' di luminosità (uno o due f-stop).
- Perderete un pochino di nitidezza, ma su ottiche buone il risulato sarà più che accettabile.
- Non potrete più mettere a fuoco "all'infinito".
Ora passiamo alla pratica: Per tutte le fotografie di prova in questa pagina è stato usato l'obiettivo Canon EF 50mm f/1.8 con un diaframma pari a f/11.

La distanza di messa a fuoco è la minima possibile ed è stata calcolata partendo dalla punta dell'obiettivo, fino al soggetto.

Le foto sono state effettuate in una lightbox autocostruita in economia.
Il soggetto è una miniatura di warhammer piuttosto piccola, queste miniature vengono vendute color metallo, è stata infatti verniciata a mano da me personalmente.

Per darvi un'idea delle dimensioni qui di fianco potete vedere un paragone con una monetina da due euro.
Tutte le foto che seguono sono quello che è uscito dalla fotocamera, non sono state in nessun modo tagliate, croppate, raddrizzate..
L'unico ritocco effettuato è il bilancimento del bianco, la riduzione di dimensione e l'aggiunta del crop al 100%.
Il fuoco è alla minima distanza possibile ed è stato corretto spostando interamente la lightbox (non ho la slitta millimetrata).

Continua dopo la pubblicità...

50mm senza tubi La prima immagine è la fotografia con il cinquantino Canon senza nessun tubo.
Il crop è un dettaglio della testa, ho ingrandito sempre lo stesso punto in tutte le foto successive.

La distanza per la messa a fuoco è pari a 34,5 centimetri.

Dati di scatto:
f/11
0.6 Secondi

tubo da 13mm Per la seconda immagine è stato usato il tubo da 13 mm.
Possiamo vedere che anche con il tubo corto il miglioramento è già notevole.
La distanza per la messa a fuoco è scesa a 13 centimetri.

Dati di scatto:
f/11
0.8 Secondi, leggermente più di prima.

tubo da 21mm Per la terza immagine è stato usato il tubo da 21 mm.
La distanza per la messa a fuoco è scesa ancora a 9.5 centimetri.

Dati di scatto:
f/11
1.3 Secondi, i tempi si allungano parecchio.

tubo da 34mm Per la quarta immagine sono stati usati due tubi per un totale di 34 mm (13+21).
La distanza per la messa a fuoco è scesa ulteriormente a 6.5 centimetri.

Dati di scatto:
f/11
1.3 Secondi, stranamente ancora nessuna differenza da prima.

tubo da 44mm Per la quinta immagine sono stati usati due tubi per un totale di 44 mm (13+31).
La distanza per la messa a fuoco è arrivata a 5.5 centimetri.

Dati di scatto:
f/11
2 Secondi, praticamente tre stop più che senza il tubo.

NOTA BENE: Nell'ultima immagine Il crop sembra aver perso nitidezza, ma ho paura sia un mio errore di messa a fuoco.. a questi ingrandimenti è difficilissimo regolarlo.
Se cliccate qui potete vedere la foto in alta risoluzione (50% di 18Mp), apre in una nuova finestra. Questo è anche il traguardo dell'1:1, lo spazio fra le corna è infatti di 2,1cm, il sensore è un Aps-C (2,2cm).

Non ho più proseguito con gli ingrandimenti perchè quando si esagera con i tubi macro con questo obiettivo, iniziano a presentarsi diversi errori di comunicazione fotocamera/obiettivo rendendo impossibile scattare.
Dalle mie prove sembra che questi errori avvengano quando il punto di messa a fuoco cade interno all'obiettivo, o comunque troppo vicino.

Per finire vorrei aggiungere un paio di dettagli. se volete montare i tubi macro sui grandangoli avrete qualche problema. Anche usando il tubo più corto, con il mio 17-50 f/2.8 Tamron, devo zoomare almeno fino a 30mm di focale. Ci vorrebbe quindi un tubo molto più corto, infatti è sufficiente appoggiare l'ottica senza avvitarla per permettermi di avvicinarmi abbastanza da stare a meno di 5cm dal soggetto. È possibile che il problema sia relativo al fatto che il tamron focheggia piuttosto vicino di suo.

Attenzione, mettere a fuoco è un incubo... Un minimo spostamento di pochi millimetri crea cambiamenti inimmaginabili. Consiglio quindi di usare SEMPRE il treppiede e focheggiare spostando il soggetto, oppure con una slitta millimetrica (che momentaneamente non possiedo).

L'utilizzo dei tutorial, a scopo non commerciale, è consentito a condizione che venga inserito un link alla homepage di questo sito.