Fotografare alle manifestazioni

Un'analisi ed alcuni consigli per scattare fotografie durante le manifestazioni o gli eventi pubblici e privati.

Fotografare durante una manifestazione pubblica o un evento può essere molto divertente ed appagante. In questa guida vi daremo qualche suggerimento sull'attrezzatura da portare ed alcuni consigli per evitare problemi cercando di scattare le foto nel modo migliore possibile.
Uno dei principali svantaggi della fotografia ad eventi è dato dal fatto che la manifestazione è in un luogo preciso ad un orario predeterminato. Questo significa che non potrete aspettare la luce migliore, ma dovrete scattare cercando di ottenere il meglio possibile nella situazione in cui vi troverete. Un altro problema è dato dal fatto che spesso è necessario un qualche tipo di Pass per accedere alle zone dedicate ai fotografi dell'evento. Se siete amatori potrebbe essere difficile ottenerlo.
Alcune manifestazioni pubbliche durano tutto il giorno, altre si svolgono nell'arco di pochi minuti. Alle volte potrete essere al centro dell'evento, altre a 300 metri di distanza. Tutta questa introduzione è stata scritta per farvi capire che le cose da valutare sono molte, cerchiamo quindi di mettere in ordine le idee per ridurre al minimo i problemi:

Che manifestazione andate a fotografare?

Portarsi l'attrezzatura giusta è fondamentale, il primo passo da fare è cercare di capire di cosa potreste aver bisogno. Potrebbe inoltre essere comodo un sopralluogo per valutare la miglior posizione, un'altra possibilità è di fare due chiacchere con chi ha già avuto modo di vedere la manifestazione, così da poter "rubare" qualche consiglio tattico.
Se la cerimonia che volete fotografare è una festa cittadina poco famosa, sarà probabilmente facile riuscire a posizionarsi vicino al soggetto. In questo caso un buon grandangolo potrebbe essere la soluzione giusta. Se andrete ad assistere ad una partita di calcio in uno stadio, le grandi distanze renderanno obbligatorio l'uso di un teleobiettivo.

Continua dopo la pubblicità...

Questi sono solo due esempi, ma in linea di massima è sempre possibile definire a priori in base alla manifestazione se sarà necessario un grandangolo o un tele, anche se spesso potrebbero essere necessari entrambi. Alcuni preferiscono le ottiche fisse, altri gli zoom. Qualitativamente un fisso è superiore, ma la comodità di uno zoom è impagabile.
Per riassumere è quindi fondamentale portarsi l'ottica giusta, se avete bene in mente cosa vi aspetta durante l'evento la scelta sarà dettata dalla logica, se non sapete bene cosa aspettarvi vi consiglio di portarvi tutto il corredo, per poi scegliere in base all'ambiente che vi troverete davanti.

direttore al concertone

Non fate come un nostro amico che parte con 18 Kg di zaino per qualsiasi cosa (non riesce a lasciare a casa un'ottica che forse potrebbe servirgli), ma nemmeno come me, che sono andato a Barcellona e mi sono trovato senza un teleobiettivo agli X-Games...

Quante persone ci saranno all'evento?

Abbiamo visto che la distanza dalla manifestazione determina l'attrezzatura da portare, ma c'è un secondo problema relativo alle manifestazioni: Il pubblico. Sicuramente alla "Sagra dei Bulloni di Vattelapesca" ci saranno meno problemi a fare fotografie che alle finale dei mondiali di calcio, dovrete quindi munirvi di senso critico e farvi la domanda fondamentale: Posso accedere all'evento?
La maggior parte delle volte, in manifestazioni di alto livello, i posti migliori sono destinati ai fotografi professionisti selezionati dall'organizzazione. Nessuno vi vieta di provare a richiedere un pass mandando una mail all'organizzazione, ma non sempre avrete fortuna. Noi andiamo solo alle manifestazioni in cui abbiamo la certezza di poter fotografare senza scocciature, voi fate pure come meglio credete. In ogni caso ricordate tre cose fondamentali:

Continua dopo la pubblicità...

Se il momento di massimo interesse è di breve durata, sarà meglio predisporsi nel posto giusto per fotografare (generalmente in alto per stare sopra alle teste degli spettatori) con largo anticipo, altrimenti al momento del bisogno tutti i posti saranno stati occupati da qualcuno più furbo di voi.

Alle volte è necessario spingere un po' per scattare una bella foto. Nei limiti dell'educazione cercate di addentrarvi tra il pubblico, per cercare di raggiungere il posto migliore per una bella foto. L'educazione vorrebbe che, una volta portata la foto a casa, torniate indietro lasciando spazio anche ai fotografi dietro di voi.

Se ci sono fotografi ufficiali della manifestazione non dovreste mai mettervi davanti ai loro obiettivi, ben che vada vi chiederanno gentilmente di spostarvi, mal che vada vi offenderanno dicendovi di levarvi dalle scatole.

discesa down hill

Quando il pubblico dell'evento è molto folto potete stare certi che sarà pieno di maleducati. Ci saranno persone con la compatta o il cellulare che vi si metteranno in mezzo all'inquadratura per fare la foto ricordo. Non mancherà sicuramente il classico rompiscatole che passerà davanti alla fotocamera quando state per scattare. Questi sono i problemi classici... che dire? Ci vuole un po' pazienza.

Quali impostazioni dovrete usare?

Qui il discorso diventa molto complicato, le situazioni sono moltissime e ognuna andrebbe valutata in modo diverso. Diciamo che ci sono delle cose da tenere sempre a mente:

Continua dopo la pubblicità...

Se state fotografando eventi sportivi (veicoli in corsa, cavalli al galoppo, atleti in azione) il maggior problema sarà il mosso, dovreste cercare di tenere tempi molto bassi a meno che non vogliate cercare qualche effetto di mosso artistico. L'ideale è tra 1/1000 e 1/4000 in base alle condizioni della luce. Per approfondire, leggete la nostra guida sui tempi in fotografia.
Nel caso di manifestazioni al chiuso il problema della poca luce sarà enorme, l'unica soluzione sono ottiche estremamente luminose e alti valori di ISO.

In qualsiasi caso, cercate di scattare in Raw, per poter correggere piccoli errori di esposizione, contrasto eccessivo e bilanciamento del bianco. Se usate solo jpg o avete una compatta, fate degli scatti di prova prima del momento importante.

clio tornante giau

Nel caso di manifestazioni che si svolgono in pieno giorno, con luce solare diretta e "dura", il maggior problema è dato dalle ombre troppo marcate. Un'ottima soluzione è utilizzare il Flash, che permette di schiarire le ombre. Considerate ovviamente che dovrete evitare di disturbare il soggetto ripreso, per non parlare del fatto che non dovrete mai disturbare la manifestazione stessa (un esempio potrebbe essere il flash in un teatro al buio, che va ovviamente evitato). Siccome la maggior parte dei flash obbligano a scattare con tempi minimi di 1/200 dovrete usarlo solo se il vostro soggetto è relativamente lento, altrimenti otterrete foto mosse.

Fotografie a matrimoni e battesimi

Questa è una sezione che meriterebbe una pagina a sé stante, ma visto che non abbiamo moltissima esperienza in merito, preferiamo non addentrarci troppo nell'argomento. Innanzitutto vi consigliamo di informarvi da diverse fonti prima di avventurarvi in questa meravigliosa e terribile esperienza. Uno degli articoli più simpatici sull'argomento è senza dubbio quello di ciccio.it, dove l'argomento viene trattato in modo divertente, ma completo.

fotografia di un matrimonio

Se possiamo darvi qualche consiglio basato sulla nostra esperienza, cercate sempre di fare un sopralluogo prima di fotografare, informate bene gli sposi del livello che siete in grado di raggiungere, state molto attenti a non perdere o cancellare nessun file e cercate di stare sempre molto concentrati su quello che succede. Durante matrimoni e battesimi nessuno si preoccupa di aspettare il fotografo, quindi dovete essere svelti ad immortalare i momenti salienti. Cercate inoltre di fare più foto di quante servano, si può sempre cancellare dopo.

Ultimi consigli

Gli ultimi suggerimenti sono i classici: la batteria della fotocamera deve essere carica, la memory card pulita e dovrete aver impostato i settaggi corretti prima di essere nel centro della situazione.
La sperimentazione è una buona cosa, ma andrebbe iniziata solo nel momento in cui avrete già scattato delle belle foto classiche. Alle volte è necessario fare dei piccoli sacrifici, come alzarsi presto o fare dei tragitti anche lunghi. Ovviamente non sempre è piacevole, ma spesso ci sono grandi soddisfazioni ad aspettarvi.

Continua dopo la pubblicità...

Assicurarsi un posto esclusivo:
In ogni paese o città vengono proposte interessanti manifestazioni a cui partecipare, uno dei modi migliori per accedere a posizioni di prima scelta è di infiltrarsi nell'organizzazione. Se la sera viene organizzata la spina della birra, offrire il proprio volontariato per dare da bere aiuterà a conoscere le persone giuste e garantirsi una buona posizione di scatto, se non quella di fotografo ufficiale (il più delle volte pagato in birre). Questo atteggiamento propositivo vi permetterà inoltre di conoscere nuove persone e fare del bene a chi organizza gli eventi che fotografate.

Pubblicare le Foto:
Legalmente avete il diritto di fotografare quello che volete e nessuno può impedirvelo, ma ricordate che ci sono delle regole molto rigide per quanto concerne la pubblicazione delle fotografie di manifestazioni. Esistono moltissimi articoli scritti da persone molto più competenti di noi sull'argomento, ma tanto per fare un piccolo riassunto si tratta di avere alcune attenzioni in questi casi:

Approfondimenti:
Per chi volesse approfondire l'argomento legale è stato trattato molto bene mesi seguenti articoli:
http://www.fotografi.org/pubblicabilita_foto_ritratto.htm
http://www.fotografi.org/pubblicabilita_foto_ritratto_esempi_concreti.htm
http://www.fotografi.org/privacy

Sperando che la guida per fotografare alle manifestazioni sia stata chiara, prima di salutarti ti ricordiamo che puoi leggere tutti gli altri tutorial sulla fotografia cliccando qui. In alternativa, è possibile navigare le diverse sezioni del sito dal menù in alto. Se lo ritieni opportuno, puoi darci un piccolo contributo cliccando la pagina Sostienici.

Contatore siti