contattaci twitter facebook

Tutorial Gimp: Fusione degli scatti

Tutorial per realizzare la fusione di una doppia esposizione (photo blending) con Gimp.

Si parla di fusione degli scatti (in inglese photo blending) quando andiamo a "fondere insieme" due o più diverse versioni della stessa fotografia. Di solito si utilizza nel caso di fotografie "difficili". Vi sarà sicuramente capitato di fotografare un panorama in controluce, oppure al tramonto: se volete il cielo esposto correttamente, il terreno verrà troppo scuro. Se esponete correttamente il terreno, il cielo verrà bruciato. In questo caso, se non ci vogliamo affidare ai filtri GND (cliccando potete leggere la guida dedicata), saremo costretti a fare due diverse fotografie: una con il cielo correttamente esposto, ed una seconda con la corretta esposizione del terreno. Utilizzando Gimp andremo poi a fondere insieme i due scatti, in modo da ottenere una fotografia correttamente esposta nell'insieme. In questo caso avete eseguito una fusione dell'esposizione.
In realtà la stessa tecnica può essere utilizzata in decine di contesti diversi, ad esempio quando alziamo di molto la saturazione, ma vogliamo mantenere le tonalità della pelle naturali, oppure se scattiamo una foto in un ambiente chiuso con luci di diverse tonalità, oppure nella fotografia macro per cercare di avere una maggior profondità di campo. In tutti i casi in cui la fusione riguarda altri fattori oltre alla semplice esposizione, si parla di fusione degli scatti.

due esposizioni

Le due fotografie a diversa esposizione.

foto fusa

Il risultato dopo la fusione con Gimp.

Questa tecnica può essere applicata solo con due scatti identici fra loro, quindi è necessario avere la fotocamera posizionata su un cavalletto, fotografando un soggetto immobile, oppure andare ad eseguire due diverse elaborazioni di un singolo file RAW. Se non sapete cos'è un file RAW vi consigliamo di leggere questa guida.

Come primo esempio prendiamo una singola fotografia scattata in Raw durante un safari in Africa, in cui il cielo è troppo luminoso rispetto alla savana sottostante. È una fotografia di esempio, quindi non è stata rispettata la regola dei terzi (qui una guida se non sapete cos'è), in modo da dare lo stesso peso alle due diverse esposizoni, al solo scopo di scrivere questa guida.

Abbiamo quindi elaborato con diverse impostazioni la stessa immagine: una meno esposta, per il cielo, con il bilanciamento del bianco verso il blu (parte sinistra) ed una seconda più esposta, per la savana, con il bilanciamento del bianco leggermente spostato verso il verde (parte destra).

due esposizoni

Questo è un ottimo primo esempio perchè ha un orizzonte bello dritto, senza monti, colline o altro, la condizione più semplice in assoluto. Le due fotografie sono state elaborate con Canon Digital Photo Professional, di cui potete leggere una guida qui. Se invece utilzzate una fotocamera della Nikon, dovrete utilizzare Nikon Capture NX2, la cui guida è raggiungibile qui, se infine utilizzate Sony, qui avete la guida per il programma Sony Imaging Edge. Ovviamente prima di procedere dovrete esportare dei file che siano leggibili da Gimp, personalmente uso il .tif che non ha nessuna perdita di dettaglio data dalla compressione, al contrario del .jpg.

La prima cosa da fare è aprire le due immagini con Gimp, siccome sono della stessa identica risoluzione, possiamo prendere una qualsiasi delle due, copiarla (Modifica 🠞 Copia, oppure CTRL+C), aprire la seconda immagine ed incollargliela sopra (Modifica 🠞 Incolla, oppure CTRL+V. A questo punto l'immagine incollata risulterà come "selezione fluttuante" sulla finestra dei livelli, andiamoci sopra, clicchiamo con il Tasto destro del Mouse 🠞 A nuovo livello. incollare le due fotografie

Ora dobbiamo utilizzare lo Strumento selezione rettangolare selezione rettangolare per selezionare la parte di foto che vogliamo eliminare. Nel mio caso il livello più in alto è la foto più luminosa, quindi vogliamo eliminare il cielo, che è troppo chiaro. Andremo quindi a selezionare dall'orizzone in su. Ovviamente non possiamo fare un taglio netto, è necessario andare ad ammorbidire la selezione da Selezione 🠞 Sfumata La mia foto è molto piccola, 500x333, perché è fatta appositamente per la guida, quindi 70 pixel sono sufficienti, voi dovrete trovare la giusta misura in base alla risoluzione della vostra immagine. In rosso potete vedere la parte del livello che vogliamo conservare, andremo quindi ad eliminare la parte in alto premendo il Tasto CANC sulla tastiera, oppure CTRL+X. Se per qualche motivo l'immagine non diventasse trasparente, ma del colore dello sfondo, sarà sufficiente annullare l'operazione con Modifica 🠞 Annulla Cancella, oppure CTRL+Z, poi andare su livello che stavamo per cancellare e premere Tasto destro del Mouse 🠞 Aggiungi canale alpha, quindi cancellare.

Copiarlo sulla fotografia sovraesposta.
foto fusa

Prima di fondere insieme le due immagini potrebbe essere il caso di correggere leggermente la luminosità, il contrasto o la saturazione di una delle due foto, o magari entrambe. Una volta che siete contenti del risultato, potete procedere alla fusione effettiva degli scatti selezionando il livello al di sopra con il Tasto destro del Mouse 🠞 Fondi in basso

fondi in basso
foto fusa

Anche se si potrebbe immaginare che lo stesso risultato sarebbe possibile anche regolando le curve (qui trovate una guida se non sapete cosa significa), questo metodo si rivela molto più accurato, perchè alle volte capita che il contrasto sia ancora maggiore, andando a creare zone completamente bruciate, quindi assolutamente irrecuperabili: Un altro vantaggio della fusione degli scatti è che ci permette di ritoccare anche altre cose oltre alla semplice esposizione, come il bilanciamento del bianco, oppure la saturazione. Andiamo a vedere un altro esempio:

La prima immagine è divisa in due: la parte sinistra è correttamente saturata per quanto riguarda la pelle, ma è un po' fiacca sulla giacca, la parte di destra della prima fotografia ha invece dei rossi belli saturi, ma la pelle del volto è diventata di un colore terribile.
In questo caso andremo ad agire con lo Strumento cancellino selezione rettangolare sul livello superiore, quello con i colori molto accesi, per cancellare tutte le parti in eccesso. Nella seconda immagine potete vedere, in nero, la parte che sono andato ad eliminare ed infine, sulla terza immagine, il risultato della fusione degli scatti con Gimp.

due saturazionicosa eliminarephoto blending

Ovviamente nessuno ci obbliga ad usare solo due fotografie, per finire volevo mostrarvi questa immagine composta da tre immagini divese, anche in questo caso sono state fuse insieme utilizzando lo Strumento cancellino selezione rettangolare.
La prima immagine è molto luminosa e contrastata, è stata infatti utilizzata solo per la montagna in alto a sinistra. La seconda immagine è sempre molto contrastata, ma tendente al blu, ed è stata usata per lo specchio d'acqua. La terza immagine è quella "di base". Ovviamente la quarta immagine è la fusione, senza troppe pretese, dei tre scatti precendenti. Vi chiedo di sorvolare sul ritaglio verticale e la qualità generale, anche questa è stata fatta solo allo scopo di scrivere questo tutorial sulla fusione delle fotografie con Gimp.

foto 1foto 2foto 3fusione esposizioni

Se vi è piaciuta la guida ricordate che premendo il tasto Indietro qui sotto, potrete trovare decine di altri interessanti tutorial e guide per l'editing fotografico ed il fotoritocco con Gimp.

« Indietro
Facebook Twitter Contattaci
L'utilizzo dei tutorial, a scopo non commerciale, è consentito a condizione che venga inserito un link alla pagina in questo sito.
ftp icon Pubblicato il 07/11/2010
Realizzato con notepad++ iconNotepad++ e gimp iconGimp
Validato w3c Contatore siti